lunedì 16 giugno 2008

Sicurezza e legalità


Non c'è speranza di vedere, con l'attuale strutturazione della politica, soluzioni che veramente soddisfino la maggioranza dei cittadini.
Ne ho parlato con molte persone: salvo pochi partigiani e ideologisti, la maggioranza della gente che ho incontrato è concorde con iniziative provenienti da vari schieramenti politici.
In questi giorni vedo la giustizia di nuovo traballare. I provvedimenti sull'esercito, che dovrebbe intervenire a garanzia della sicurezza dei cittadini, mi trovano pienamente d'accordo. Non so se è ideologia o miopia ma non concordo affatto sulle posizioni di molti, soprattutto si sinistra, che hanno criticato duramente queste proposte. E mi fa sorridere quando sento parlare di dignità dell'esercito, quasi non fosse suo compito il garantire la pace all'interno del paese, quasi fosse più importante - e lusingante - lasciare i soldati nelle caserme a fare la muffa.
Chissà se Chiamparino si è chiesto se è più bello passeggiare per Porta Palazzo con il portafoglio ed il cellulare nelle mutande e la paura di essere derubati o trovare un po' di soldati per strada che pattugliano la zona...
Cambio argomento: Lodo Maccanico (o Schifani) e intercettazioni. La destra ritorna a fare leggi su misura per salvare il Cavaliere e tutti coloro che si trovano nei guai con la giustizia (ad es. per falso in bilancio, evasione fiscale, reati societari in genere e la truffa aggravata ai danni dello Stato ecc.) con dei discorsi imbarazzanti ed incoerenti.
Veramente difficile sostenere un politico o un partito politico quando non ci si sente rappresentati.

1 commento:

Anonimo ha detto...

concordo sui militari.
un po meno nella seocnda parte sul lodo schifani in qunato appena va al potere la dx i giudici cominciano la gazzarra...sono i tempi a insospettire non le leggittime azioni.
nuonziocrociato