giovedì 3 giugno 2010

"Servono telecamere nelle celle delle carceri e nelle caserme"



Io aggiungo e ribadisco: anche nelle strade. Dovrebbero esserne tutti felici: chi ha paura dei ladri, chi dei borseggiatori, chi dei poliziotti violenti.

Tra le varie disgustose parti della vicenda di Stefano Gugliotta, ce n'è una che interessa proprio il comportamento delinquente dei funzionari stessi del carcere.
Ce lo racconta un deputato del ... PDL? Ma che gliene frega a lui della giustizia! Casualmente è dell'IDV:
"Quando sono stato portato in cella mi è stato chiesto di firmare un foglio con una X già sbarrata, dove si leggeva che avrei rifiutato visite mediche supplementari, ma mi sono opposto. Solo dopo ho potuto firmare un foglio con le caselle ancora vuote" ha detto Gugliotta, secondo quanto riferito dal senatore dell'Idv, Stefano Pedica, che ha incontrato il ragazzo a Regina Coeli.

Nessun commento: