sabato 1 settembre 2007

Rapporti d'amore..o di forza?


Quando ero piccolo pensavo che un uomo ed una donna un giorno si incontrssero, si innamorassero, poi si spossassero e stessero tutta la vita insieme. ('mazza quanti congiuntivi).
Poi mi sono accorto che certe coppie si lasciano... E ho capito che non tutto "è per sempre". Ma non avevo ancora colto certe dinamiche tanto perverse quanto diffuse.
E' successo quando ho visto che spesso la ricerca dell'altro corrisponde ad un bisogno da soddisfare, simile al cibo o al sonno. Sento di molte coppie il cui rapporto ha queste premesse: dal non essere soli al mero desiderio d'affetto, di sesso, alla volontà di potenza. Quando si entra dalla porta sbagliata può succedere veramente di tutto. Tutto il peggio! Coppie che ad un certo punto si ricattano, aspettano il passo falso, la debolezza, l'errore del partner per metterlo in scacco o per trovare un pretesto, una giustificazione per tradirlo, trattarlo male, rinfacciargli e rivangare macerie ormai sepolte... Gente che indaga sul passato della sua "dolce metà" - spesso davanti a lui/lei mostra sorrisi e dolci parole - per capire se è stato lasciato o ha preso lui l'iniziativa, per fare poi ragionamenti del tipo "prima che mi freghi lui/lei lo frego io"! Coppie che sanno già dall'inizio che non avranno un futuro stanno insieme ma allo stesso tempo guardano e coltivano relazioni parallele come potrebbe fare un agente di commercio con potenziali clienti. E un bel giorno salutano l'altro con estrema "tranquillità" e spietatezza, chiedendosi perchè il/la malcapitato/a ci possa stare male. E magari sul serio non capiscono! Non è sempre cinismo estremo, spesso è egoismo spinto all'ennesima potenza, che acceca completamente l'animo e la ragione.
Ho raccontato casi estremi ma dai rischi nessuno è esente. Ma ci si chiede perchè si sta insieme? Cos'è l'Amore?

Nessun commento: