domenica 14 ottobre 2007

Destra o sinistra, c'è solo da piangere (e tanto...)


Chi ha visto la puntata di questa sera di Report forse avrà come me voglia di prendere il fucile in mano e iniziare una rivoluzione, di quelle in grande stile, come la francese di fine '700. Radere al suolo una classe sociale, una classe politica, che adesso come allora si sollazza sul sangue di tanti altri.
Ma le rivoluzioni, almeno di quel tipo, non sono esattamente quanto predicato dalla buona novella... D'altronde nemmeno Gesù era venuto a mettere fine in modo diretto alla dominazione straniera. E questa, tutto sommato, è veramente una buona notizia, perchè dover morire come martire, in fondo ne farei volentieri a meno.
Nel Vangelo si parla di inferno, che è un concetto piuttosto forte; ogni tanto mi chiedo chi, oltre ai vari Hitler, Mussolini, Pinochez...sarà condannato a passare il resto dell'eternità lì dentro, tra fuoco e fiamme.
Adesso capisco: sono proprio loro, quelli che ora si stanno godendo la vita sul sangue di molti altri. E non penso che a Dio interessi una cippa se si professano credenti o meno, perchè i fatti contano, non le belle parole.
Quali i contenuti della puntata di Report di questa sera, che così tanto mi hanno fatto arrabbiare? Probabilmente nulla di molto peggio di quanto già si conosce sulle malefatte di politici e cercatori di affari: se volete approfondire guardate qui.

2 commenti:

marco ha detto...

é ormai passato un anno dalle tue parole, ma la voglia di rivoluzione non cala! Comunque spero tu abbia ragione perchè io le belle parole le ho quasi finite, quindi mi rimangono solo i gesti, e spero siano quelli giusti :D

PA ha detto...

caro marco,
grazie per avere scritto. Io credo che sia importante dare il proprio contributo per quello che si riesce, per quello che si può: un contributo che nasce da una coscienza critica, una passione per la giustizia, un'apertura al dialogo e soprattutto dalla purezza. La purezza è la capacità di valutare, in ogni momento, se quello che si fa è per qualcosa di buono e basta o se ci sono dei secondi fini, nascosti o espliciti.
Per il resto...spero anch'io di non sbagliarmi!!! ;-)
A presto,
PA