venerdì 26 marzo 2010

Grande Milena!

2 commenti:

Anonimo ha detto...

è verissimo, la critica nn piace.
ma a chi piace?
anche interventi su questo blog non sono stati inseriti...quando parlavano di direttori di testate non filo-berlusconiane che non erano d'accordo sul fatto che non ci fosse libertà d'informazione...
nunziocrociato

Anonimo ha detto...

giusto per ricordare che certa gente sta ancora in tv e altri no...ringraziando la sx.
Infatti il signor Antonio DiPietro, non rispose ad una domanda di Antonio Socci abbandonando il programma
(http://www.youtube.com/watch?v=2yjfHt3zDxU ) , dopo questo sgarbo la programmazione venne modificata e misteriosamente il programma di Socci finì in seconda serata.
Ma Antonio Socci è giornalista serio e itegerrimo e ci ricasca.
Excalibur, puntata sugli embrioni; ad un certo punto la discussione si alza e i due rappresentanti del governo di allora (il radicale Capezzone e il ministro DS Melandri) vengono incalzati da una domanda scomoda alla quale non riescono a dare risposta (http://www.youtube.com/watch?v=7-MZ6nmArzc ) risultato? La Melandri abbandona la trasmissione e nei giorni successivi arriva dapprima un richiamo verbale (http://archiviostorico.corriere.it/2003/dicembre/13/Lite_con_Melandri_richiamo_Socci_co_0_031213117.shtml ), poi il trasferimento in seconda serata della trasmissione quindi la chiusura definitiva e l’inserimento del nome di Antonio Socci tra i nomi non graditi in RAI.
Da allora sono passati ben 6 lunghi anni e Socci in RAI non mette più piede se non per argomenti strettamente religiosi.
Ecco come la sinistra ha messo il bavaglio alla stampa libera.

Fabio Fazio paladino dell’informazione libera recentemente ha sottolineato che in democrazia si risponde alle domande poste dai giornalisti, benissimo peccato che il signor Fazio non lo abbia fatto quando fu chiamato in prima persona a farlo quando si parlò di un aiuto di Craxi nei suoi confronti per fargli evitare la naja (http://www.youtube.com/watch?v=KzYnYHt4908 )

nunziocrociato